Crea sito

Storia


Sin dai tempi più remoti della Serenissima, le relazioni commerciali con la Dalmazia, sulla sponda opposta dell'Adriatico, si erano rivelate molto importanti per gli sviluppi della crescente influenza di Venezia nel panorama storico-politico dell'epoca. Queste relazioni divennero ancora più strette dopo il passaggio dell'intera Dalmazia sotto il dominio veneziano, all'inizio del XV secolo. Il 24 marzo 1451, duecento dalmati residenti a Venezia si riunirono in assemblea in una sala dell'Ospedale di Santa Caterina - di proprietà dei Gerosolimitani - nel sestiere di Castello, per procedere all'elezione dei preposti alla direzione della costituenda confraternita fra i dalmati, premessa necessaria per poter ottenere dal Consiglio dei Dieci l'autorizzazione e il riconoscimento civile.
La sala ove si svolse la prima assemblea fu la sede per il primo secolo dell'esistenza della confraternita, frequentata sia dai dalmati residenti che da quelli di passaggio, per lo più operai e marinai. I santi protettori della comunità dalmata erano san Giorgio, san Trifone e san Girolamo, ai quali si aggiunse san Matteo dal 24 aprile 1502, quando la confraternita ricevette con una solenne cerimonia una sua reliquia donata da Paolo Vallaresso, già Provveditore della Repubblica a Corone e Modone in Cipro, scalzato dai Turchi ottomani.
Fu per questa sede che fra il 1502 e il 1507 Vittore Carpaccio dipinse un ciclo di teleri con le Storie dei santi protettori della confraternita, tuttora visibile nella sala inferiore della Scuola.
All'inizio del XVI secolo la comunità eresse a proprie spese l'attuale sede, avvalendosi del progetto di Giovanni De Zan per la facciata di tipo sansoviniano. Oltre al celebre ciclo pittorico carpacciano, nei secoli le sale furono arricchite con vari altri dipinti, decorazioni e ornamenti.

CONSIGLIO di CANCELLERIA della SCUOLA DALMATA - in carica dal 1 giugno 2014 fino al 31 maggio 2017

  • GUARDIAN GRANDE: SIGOVINI dr. Aldo
  • VICARIO: MILLICH dott. Piergiorgio
  • TESORIERE: ZOHAR di KARSTENEGG dr. Carlo
  • CANCELLIERE: GAZZARI col. Piero
  • GUARDIAN GRANDE EMERITO: VALLERY comm. Tullio

CONSIGLIERI:
       BIANCHINI d'ALBERIGO avv. Aurelio,  LUXARDO dott. Franco, MILLICH arch. Piergiorgio
       ROLLI dott. Antonio,  ZOHAR di KARSTENEGG cav. Carlo

 

CONFRATELLI della SCUOLA DALMATA (al 21 giugno 2011)

confratelli onorari

*    Sua Ecc. Mons. Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia

*   Sua Em. il sig. Cardinale Marco Ce', Patriarca Emerito di Venezia

*   Sua Ecc. Mons. Eugenio Ravignani, Vescovo Emerito di Trieste

CONFRATELLI: n. 130

CONSORELLE: n. 136